Ambiente e Sicurezza

PIANO DI EMERGENZA INTERNA PER IMPIANTI DI STOCCAGGIO E LAVORAZIONE RIFIUTI

Lo scorso 4 Dicembre è entrata in vigore la Legge n.132 che ha reso obbligatoria, entro il 04/03/2019, la predisposizione, e la successiva trasmissione al Prefetto territorialmente competente, di un piano di emergenza interna per gli impianti di stoccaggio e di lavorazione dei rifiuti.
Il piano di emergenza interna va ad aggiungersi a quanto già indicato e previsto dalle varie normative che regolano il settore ed ha lo scopo di:

·         limitare danni per la salute umana, dell'ambiente e dei beni attraverso il controllo e la circoscrizione degli incidenti;

·         stabilire e attuare le misure necessarie alla protezione della salute umana e dell'ambiente da eventi di natura rilevante;

·         porre i lavoratori, i servizi di emergenza e le autorità competenti in una condizione di conoscenza della situazione di sicurezza dell'impresa;

·         procedere al disinquinamento dell'ambiente a seguito di un incidente rilevante.

Tale piano dovrà essere aggiornato almeno ogni tre anni e tale revisione dovrà tenere conto dei cambiamenti avvenuti nell’impianto e nei servizi di emergenza, dei progressi tecnici e delle nuove conoscenze in merito alle misure da adottare in caso di incidente rilevante.

Non sono attualmente note le modalità di realizzazione del piano di emergenza interna; si attende quindi l’emanazione di un apposito Decreto nel quale verranno pubblicate le linee guida per una efficace predisposizione dello stesso.

 

 

Condividi la notizia