Eventi

Giro d'Italia: la Prefettura ferma il traffico sulle strade della Marca

Orari, modifiche alla circolazione stradale, strade chiuse e blocchi del traffico in provincia di Treviso

Il Giro d’Italia 2018 fa Tappa a Nervesa della Battaglia.
101° Giro d’Italia 13° tappa venerdì 18 maggio 2018.

In occasione dell’arrivo di Tappa di Nervesa e del tracciato sulle strade della Marca Trevigiana nel Centenario della Vittoria.
Le Polizie Locali provvederanno ad emettere apposite ordinanze di modifica della viabilità.

Venerdì 18 maggio la città di Treviso sarà interessata dal passaggio delle 13° tappa del Giro d’Italia.
Dalle ore 13.30 Via Noalese, Viale della Repubblica e Viale Felissent (fino al limite territoriale ed oltre) saranno chiuse alla circolazione veicolare.

L’edizione N°101 della Corsa in Rosa attraverserà la Marca trevigiana da sud a nord proveniendo dal Comune di Zero Branco, per lambire prima il capoluogo e per risalire poi verso il Montello dove, incrociando il Piave a Nervesa della Battaglia risalirà le prese del Montello fino ai Santi Angeli e li ridiscenderà fino all’arrivo posizionato nel centro di Nervesa.
La Tappa 13^ – Ferrara / Nervesa Della Battaglia – Km 180.

Partenza Gara 11:30
La Tappa, quasi completamente piatta, attraversa da sud verso nord la Pianura Padana fino al Montello dove in un circuito di circa 30 km presenta alcune piccole asperità che non dovrebbero impedire la volata di gruppo finale. Nel finale si toccano alcuni dei luoghi simbolo della Grande Guerra a partire dal Piave e altri più moderni e attuali del vino. In fase di avvicinamento si attraversano zone del Polesine orientale che non venivano toccate da una tappa del giro da oltre 30 anni.
Comuni e località in provincia di Treviso interessate dal Giro d’Italia 2018

Zero Branco, Quinto di Treviso, Treviso (v.d.Repubblica), Villorba, Vascon, Maserada sul Piave, Spresiano, Nervesa della Battaglia, Santi Angeli, Montello e Dorsale, Bavaria, Arcade, arrivo a Nervesa della Battaglia 

 visualizza piantina

visualizza percorso

 

 

Condividi la notizia