Paghe e Lavoro

Francia - Dal 01/07/2016 in vigore nuove disposizioni in caso distacco autisti trasporti su strade

Con decreto n. 418 del 7 aprile 2016 (Legge Macron sul contrasto al dumping sociale) da oggi, 1 luglio 2016, la Francia estende anche alle aziende di trasporto straniere che inviano i propri lavoratori in distacco trasnazionale nel suo territorio, diverse formalità obbligaorie da adempiere.

Per distacco s'intende, come da attuale interpretazione di Confartigianato Trasporti, solamente il caso in cui un datore di lavoro del trasporto merci o persone, con sede al di fuori della Francia, invii sul territorio francese un autista ricevuto in "prestito" da un'altra impresa italiana o estera ai sensi dell'art. 30 del D.Lgs. 276/2003 o in ingaggiato tramite un regolare contratto di somministrazione; non riguarda quindi il ben più probabile caso in cui un autista assunto come dipendente diretto dell'impresa italiana sia in trasferta in Francia per un servizio di trasporto merci o persone.

In allegato potete consultare sintesi degli adempimenti con riepilogo degli importi dei salari minimi francesi ed indicazione delle sanzioni applicare in caso di mancata osservanza.

  Scarica documentazione

 

 

Condividi la notizia